• via Cantore 19, Cinisello Balsamo (MI), 20092
  • +39 026175658
  • comunicazione@cumse.it

$

NEEDED DONATION
PHASES
0%

$

COLLECTED DONATION
In

Ospedale Maternità di Marza

Il contesto dell’intervento

Nella regione centrale del Cameroun, a 15 km circa dalla città di Ngaoundéré, si situa la località rurale di Marza, dove dal 2001 vi è la missione intitolata a Monsignor Yves Plumey condotta da suor Nicole Nshombo, missionaria congolese che opera in favore dei più piccoli e poveri.

Dal 2001 il Centro Monsignor Yves Plumey accoglie dei bambini orfani, in stato d’abbandono o in situazioni di forte vulnerabilità e ad oggi i bambini seguiti sono 58. Nel 2006 la missione apre un piccolo dispensario a Marza. L’apertura di questo dispensario è quindi una delle risposte ai problemi sanitari permanenti per i villaggi delle colline e la gente delle campagne di questa zona, in cui i villaggi sono isolati e dispersi in un vasto territorio. Il centro sanitario inizia a lavorare alacremente pur se con mezzi limitati, e soprattutto il numero di assistenza ai parti continua a crescere, ma sovente si è obbligati a dirottare le mamme in altre maternità, più distanti, poiché la struttura non permette di dare l’adeguata assistenza.

Con la volontà di cambiare questo processo Suor Nicole ha iniziato a cullare l’idea della realizzazione di una maternità interamente dedicata ad accogliere ogni donna e a darle tutto il supporto sanitario e psicologico di cui necessita. Da qui l’avvio della costruzione della maternità. Nelle previsioni si vorrebbe realizzare l’opera entro il 2014 ma, si sa, in Africa gli imprevisti e i cambi di tabella di marcia sono all’ordine del giorno.

La sostenibilità futura della maternità sarà possibile grazie a piccole quote che si chiederanno alle donne assistite quale contributo alle cure (in Cameroun la sanità è sempre tutta completamente a carico degli assistiti dalle lenzuola agli aghi delle siringhe) e grazie anche alle altre attività della missione quali l’agricoltura e l’allevamento (polli e maiali) che concorreranno ad aiutare il sostentamento della nuova Maternità